Come guadagnare soldi online lavorando da casa

Aggiornato il: giu 17

 

Guadagnare online da casaGuadagnare online da casa

 

Oggi è possibile guadagnare online in molti modi: alcuni sono molto semplici e veloci, anche se poco remunerativi, altri invece richiedono più tempo e alcune conoscenze di base, ma con tutti è possibile guadagnare ed è possibile realizzarli in qualsiasi momento della giornata.

 

Per fare soldi da casa non è importante il nostro curriculum, non ci sono limiti di età o di orario: bastano un computer e una connessione a internet.

 

Vediamo allora quanto si può guadagnare su internet lavorando da casa, che cosa conviene fare e soprattutto come farlo.

 

Iniziamo facendo qualche distinzione: su internet possiamo trovare piccoli lavoretti, come per esempio i sondaggi retribuiti, che ci permettono di avere guadagni immediati dedicando poco tempo alla nostra nuova occupazione: in questo modo possiamo arrivare a 300 euro al mese occupando soltanto 1-2 ore al giorno.

 

Oppure possiamo creare un sito internet, utilizzare Facebook, Youtube o altri social, ma in questo caso il nostro lavoro sarà finalizzato a un’ottica di medio o lungo periodo con risultati economici anche molto alti: abbiamo bisogno soltanto di un po’ di immaginazione e di un pizzico di fortuna, ma a volte basta azzeccare la cosa giusta per sistemarsi per la vita.

 

Esistono inoltre molti altri lavori online per i quali sono sufficienti conoscenze di base, un po’ di tempo e la voglia di mettersi in gioco: possiamo scrivere articoli per il web, tentare la fortuna sui siti di scommesse, entrare nel mondo finanziario delle monete virtuali, dare vita a un vero e proprio negozio online o vendere oggetti usati, dedicarsi al mondo del marketing digitale e tante altre occupazioni più o meno remunerative.

 

Ecco allora 25 modi per fare soldi online:

 

 

1. Sondaggi Retribuiti

 

I sondaggi retribuiti rappresentano una realtà lavorativa online ormai da molto tempo.

 

Esistono da decenni infatti società che si occupano di sondaggi diretti per lo più ai consumatori e che oggi hanno spostato il focus della loro attività sulla rete.

 

Si tratta in sostanza di società che propongono sondaggi su internet di solito per conto di grandi aziende: indagini di mercato dirette ai consumatori finalizzate a conoscere i gusti e le preferenze, le abitudini della gente comune.

 

Proprio per questo motivo non occorre possedere nessuna abilità particolare, anzi: è sufficiente fare la spesa, guardare la televisione, a volte avere una famiglia, condurre una vita ordinaria insomma per poter partecipare ai sondaggi retribuiti e guadagnare da casa con il proprio computer.

 

Possiamo lavorare per diverse compagnie di sondaggi retribuiti, basta digitare la parola su qualunque motore di ricerca per trovare quella che ci ispira fiducia o senno meglio ancora, affidiamoci alla lista dei top siti di sondaggi proposti in questo sito.

 

A questo punto è necessario iscriversi al portale online e compilare un brevissimo modulo con i nostri dati anagrafici, rispondere a poche domande sulle nostre abitudini e sul nostro stile di vita.

 

Sarà il sito di sondaggi a invitarci, di solito via email, a partecipare ai questionari che più si addicono a noi.

 

Niente di più semplice a questo punto che aprire il questionario e rispondere alla domande per guadagnare da subito online.

 

Ma guadagnare quanto? Con i siti di sondaggi online retribuiti gli introiti variano da portale a portale, ma indicativamente dipendono dal numero di domande e risposte che abbiamo compilato: in media parliamo di cifre che vanno da 1 ai 3 euro per un lavoro che ci occuperà dai 5 ai 20 minuti.

 

Nessuna fatica e nessuna conoscenza specifica, bastano un computer e una connessione a internet, le risposte le conosciamo già.

 

Può diventare un’occupazione divertente alla quale dedicare un’ora o due del nostro tempo ogni giorno, per ritrovarci a fine mese con un piccolo gruzzoletto extra di qualche centinaio d’euro.

 

🔍 APPROFONDISCI: I migliori siti di sondaggi retribuiti. Si Guadagna?

 

 

 

2. Creare un blog

 

 

Sembra una cosa difficile per la quale sono necessarie conoscenze tecniche specifiche, e un tempo lo era, ma oggi creare un blog o un sito web è alla portata di tutti: non servono abilità particolari, basta avere un’idea e il gioco è fatto. Vediamo come funziona.

 

Intanto cominciamo col dire che creare un blog per fare soldi da casa è un’attività per la quale dovremo aspettare un po’ di tempo prima di vedere risultati concreti: a seconda del successo del nostro blog, parliamo di settimane, mesi o anche anni.

 

Un blog si può monetizzare con la pubblicità, con l’affiliation marketing o vendendo infoprodotti. La maggior parte di marketers assicurano che l’affiliation marketing è il più conveniente visto che, rispetto alle altre due opzioni, con meno views si ottengono dei ritorni economici più alti.

 

Ma cos’è l’affiliate marketing? Semplicemente si tratta di un sistema in cui l’affiliate (in questo caso noi) consiglia e vende prodotti di aziende posizionando all’interno del suo blog un link che porta verso l’e-commerce dell’azienda. Grazie a un sistema di tracciamento di links, questo affiliate riceve automaticamente una percentuale (in media sono del 10%) per ogni vendita ottenuta attraverso il suo blog.

 

Se già possediamo un blog ci basterà iscriverci a network di affiliazione come Tradedoubler o Tradetracker per trovare i prodotti e offerte da pubblicizzare. Se invece ancora non ce l’abbiamo, possiamo crearlo facilmente in una delle molte piattaforme che esistono.

 

Esistono diversi portali online per la creazione di siti web, facilissimi da usare: il più famoso è Wix. Vediamo come funziona e perché conviene creare un sito con Wix.

 

Wix è un portale online che consente di creare facilmente e senza bisogno di un bagaglio di conoscenze un perfetto sito internet pronto da mettere online: un sito chiavi in mano con un design innovativo e accattivante, per attirare da subito un gran numero di utenti.

 

Perché abbiamo scelto di usare Wix? Intanto per la facilità di utilizzo: non è importante conoscere il linguaggio di programmazione, ma è sufficiente trascinare oggetti predefiniti e preimpostati come i widget, le app e le funzioni, per allestire il nostro nuovo blog o sito internet.

 

Colori brillanti, forme moderne e semplicità di gestione hanno fatto di Wix il portale più utilizzato nel mondo per la creazione di siti web: utenti privati, ma anche piccole aziende come ristoranti o studi fotografici, liberi professionisti o semplici appassionati di qualche argomento.

 

Wix conta più di 60 milioni di utenti nel mondo. Il portale Wix offre differenti soluzioni, in base all’utilizzo che faremo del nostro sito: più o meno varia dall’offerta di un sito gratuito ad un abbonamento da 24 euro al mese, ovviamente con caratteristiche differenti: nome del dominio, assistenza tecnica dedicata, piani di lavoro premium e commerciali, applicazioni connesse al sito e molto altro incidono dunque sul prezzo finale.

 

Per iniziare, il migliore abbonamento è quello da 8 euro al mese perchè non compaiono pubblicità nel sito, può supportare diverse migliaia di visite allo stesso tempo e permette di avere un dominio proprio (invece di un dominio gratis: nomedidominio.wixsite.com )

 

Wix è una soluzione vincente non soltanto perché molto facile da usare e alla portata di tutti, ma perché offre un design di grande effetto, la possibilità di inserire animazioni e moltissime applicazioni disponibili sull’App Market.

 

Ed è inoltre ottimizzato per ogni tipo di supporto. Se vogliamo quindi creare un sito web, ma non abbiamo competenze tecniche informatiche, Wix è la soluzione migliore. Provare per credere.

 

 

 

 

3. Clixsense: micro lavori e sondaggi

Clixsense è un portale che consente di guadagnare online in modo semplice e veloce.

 

In sostanza, si tratta di un sito di sondaggi, ma abbiamo deciso di dedicare un paragrafo a parte perché nel tempo è diventato molto di più: Clixsense consente infatti non soltanto di partecipare ai classici sondaggi retribuiti online, ma offre agli utenti che si iscrivono altre e differenti possibilità per fare soldi, anche se privi di un bagaglio tecnico o di competenze specifiche.

 

Tutto questo con la professionalità e la sicurezza di una società attiva sul mercato dal 2007 e leader del settore.

 

Come abbiamo detto, con Clixsense è possibile partecipare a sondaggi retribuiti di ogni tipo e per ogni utente, ma riceveremo anche proposte di lavoro online retribuito per esempio per effettuare piccole ricerche sul web inerenti a un preciso argomento, per scaricare e testare delle app, partecipare a concorsi, guardare video o ascoltare la radio, compilare dei mini quiz online, infine portare a termine piccoli lavoretti chiamati Tasks per i quali dovremo identificare e raggruppare oggetti in determinate categorie, oppure scoprire informazioni su un determinato argomento o persona.

 

 

🔍 PIÙ INFORMAZIONE: Fare microlavori e sondaggi con Clixsense

 

 

 

4. Guadagnare con Facebook

 

La popolarità di Facebook, un social network che conta più di 2 miliardi di iscritti, può essere facilmente sfruttata per guadagnare soldi online da casa.

 

I metodi più utilizzati in rete per procurarsi denaro con Facebook sono il marketing d'affiliazione, la vendita di infoprodotti e la pubblicazione di post sponsorizzati.

 

Le affiliazioni in particolare sono un ottimo metodo, ma ovviamente la nostra pagina Facebook dovrà avere molti contatti e riuscire a dirottarli nella direzione che abbiamo scelto.

 

Come funziona? È abbastanza semplice: dobbiamo iscriverci a un programma di affiliazione o a un network, e pubblicare le offerte migliori sulla nostra pagina (includendo un link), in modo che il nostro pubblico effettui un acquisto partendo proprio dal link che abbiamo proposto.

 

Noi guadagneremo una percentuale del valore del prodotto venduto.

 

Soprattutto se ci occupiamo di un prodotto o un argomento di nicchia, non è difficile avere un largo seguito su Facebook e guadagnare attraverso le affiliazioni, magari entrando in contatto direttamente con aziende che cercano collaboratori per farsi conoscere.

 

Tutto sta nell’avere tanti contatti, ovvero migliaia di “mi piace” e una buona reputazione.

 

Un'altra opzione e quella delle sponsorizzazioni. Potremo fare pubblicità a marchi famosi sulla nostra fanpage e ottenere una ricompensa in cambio. Per entrare in contatto con le aziende potremo farlo direttamente noi o iscrivendoci a piattaforme apposite come Publisuites o Coobis.

 

Ma vediamo al sodo: quanto è possibile ricavare con una pagina Facebook? La risposta non è semplice, perché ovviamente il ritorno è molto variabile, e va da qualche decina di euro a migliaia di euro ogni mese.

 

Indicativamente, una pagina con 50-100 mila fan può sostituire tranquillamente un buono stipendio full time.

 

In ogni caso, non dobbiamo pensare che il ritorno con questo strumento di guadagno online sia immediato: per mettere in piedi una pagina con molti contatti e costruirsi una buona reputazione, impiegheremo un po’ di tempo, anche mesi o addirittura anni, ma se facciamo un buon lavoro quotidiano, saremo sicuramente ripagati del nostro investimento di tempo e di idee.

 

 

 

5. Monetizzare un account Instagram

 

 

Il concetto è molto semplice e funziona più o meno così: più follower attivi, più guadagno.

 

È possibile raggiungere lo scopo, se non si è già famosi, pubblicando contenuti interessanti, e una volta che avremo riunito un numero considerevole di follower attivi (numero difficile da quantificare, dipende dal settore di riferimento ) potremo guadagnare condividendo post sponsorizzati di alcuni marchi, con i programmi di affiliazione, vendendo noi stessi un prodotto o un servizio, o direttamente le nostre fotografie.

 

Il primo passo, quindi è quello di diventare influencer, ovvero personaggi con una salda reputazione in un certo campo, e da lì aspettare di essere contattati da qualche brand o farlo noi direttamente.

 

Esistono delle piattaforme web create apposta per mettere in contatto aziende e influencer, e allo stesso modo degli hashtag mirati per la pubblicità di questo tipo. Publisuites è una di queste.

 

Il consiglio migliore è quello di metterci passione, perché sarà proprio questa ad attirare contatti.

 

 

 

6. Scommesse sportive online

 

Chi di noi non ha azzeccato qualche volta il risultato di una partita o di una gara?

 

Nel corso di un campionato, certi risultati sembrano scontati, sono banali, ma non tutti abbiamo pensato di usare questo a nostro vantaggio, cercando di guadagnare soldi online scommettendo sugli eventi sportivi.

 

NON possiamo e neppure dobbiamo considerarlo un vero e proprio lavoro, ma con un po’ di studio e oculatezza, e accompagnati dalla fortuna, potremo vincere un po di soldi semplicemente seduti in poltrona, con il nostro pc/smartphone.

 

Non dobbiamo dimenticare che scommettendo si perde pure, mica è un sistema sicuro!

 

Basta iscriversi a uno dei numerosi portali di scommesse online, aprire un conto e scegliere l’evento sportivo che riteniamo più facile da azzeccare.

 

Le possibilità di scommessa per ogni sport e per ogni singolo evento sono moltissime, e le quote variano da portale a portale, ma una cosa è certa: non dobbiamo mai giocare la nostra squadra o il nostro atleta del cuore.

 

Limitiamoci ad analizzare l’andamento del campionato, le possibilità di vittoria e le statistiche, facciamo un’analisi attenta e oggettiva e magari iniziamo scommettendo piccole cifre, senza strafare.

 

Assistere all’evento sportivo sarà ancora più avvincente, e magari ci ritroveremo con un guadagno extra da investire o da spendere come vogliamo.

 

La dea bendata in questo genere di cose ha ovviamente un ruolo fondamentale, anzi il più importante, ma come si suol dire, la fortuna aiuta gli audaci: se non giochiamo, non abbiamo possibilità di vincere.

 

Alcuni dei migliori siti di scommesse sono:

  1. Betfair

  2. Eurobet

  3. Sisal

  4. Skybet

  5. 888

  6. SNAI

 

 

 

 

7. Marketing di Affiliazione

 

 

Detta così, sembra una parola che richiama a circoli oscuri e misteriosi, ma il marketing di affiliazione è invece uno strumento molto utile e meritocratico, se abbiamo deciso di fare soldi.

 

Il mercato, in questo settore, è molto ampio e ci dà la possibilità di mettere a frutto le nostre capacità in tanti modi.

 

Stiamo parlando infatti di campagne promozionali basate su una mole di traffico web che andremo a generare per sfruttarla economicamente, diventando partner di un’azienda che vende prodotti e appunto utilizza la popolarità dei nostri canali per la pubblicità.

 

In questo caso andremo a guadagnare comodamente da casa per esempio per ogni conversione effettuata da un utente attraverso il nostro canale.

 

Per semplificare la cosa, facciamo un esempio pratico: abbiamo un canale Youtube o una pagine Facebook con un largo seguito – parliamo di migliaia di like, e ci affiliamo a una società che vende scarpe.

 

Nei nostri contenuti infileremo (mettendo un link) la pubblicità delle scarpe di questa azienda, e per ogni conversione ottenuta, quindi per ogni paio di scarpe vendute (attraverso quel link) passando dal nostro canale, otterremo una percentuale.

 

Per lavorare con le affiliazione è necessario soltanto dare un’occhiata alle offerte presenti nei vari network del settore (Tradetracker, Awin,Tradedoubler...), oppure rivolgersi ad aziende che lavorano con programmi di affiliazione diretta, per esempio Amazon Affiliates.

 

Occhio ai termini del contratto di affiliazione, però, ai metodi e ai tempi di pagamento, alle commissioni e ovviamente al tipo di prodotto che andremo a sponsorizzare: ogni network infatti ha una propria politica in merito.

 

Esistono infine diverse offerte di affiliazione differenti: possiamo ricevere un ritorno economico per ogni vendita andata a buon fine, per ogni registrazione effettuata dall’utente e così via…

 

Per avere buoni risultati dovremo quindi gestire un canale seguito da un numero molto alto di utenti. I tre migliori canali per lavorare con l'affiliazione sono Youtube, un sito internet o una pagina Facebook.

 

Quanto possiamo intascarci con le affiliazioni? Dipende da quanto siamo bravi, dal nostro seguito e dal lavoro che tutti i giorni saremo chiamati a fare.

 

Si va da poche decine di euro al mese a qualche migliaio. Dipende tutto da noi.

 

 

 

 

8. Guadagnare facendo la spesa

 

 

Oggi con internet è possibile guadagnare soldi extra anche facendo la spesa, attraverso siti specializzati che monitorano l’andamento sul mercato di alcuni specifici prodotti e servendosi di utenti come noi per la loro attività di analisi di marketing.

 

GFK panel

 

Tra i panel di consumatori più importanti, dobbiamo sicuramente annoverare GfK, uno dei portali più famosi, che conta più di 300 mila iscritti.

 

GfK panel offre ai suoi utenti tutta una serie di attività e di piccoli monitoraggi della proprie abitudine di consumatori, permettendoci non soltanto di ottenere qualche euro extra facendo un’attività banale e quotidiana come la spesa al supermercato, ma offrendoci l’opportunità di diventare parte integrante dei processi commerciali che regolano il mercato e delle promozioni che offrono le grandi aziende, aiutandoci a capire i meccanismi della grande distribuzione.

 

GfK è a tutti gli effetti una delle più grandi società tra quelle che studiano le abitudini degli italiani, per scoprire che cosa cercano e che cosa vogliono le famiglie, che cosa si aspettano dalla grande distribuzione, migliorando così l’offerta commerciale a seconda delle preferenze dei consumatori.

 

🔍 GUIDA COMPLETA: GFK Panel: fare soldi con la spesa

 

 

Nielsen Homescan

 

Un altro portale specializzato in indagini di mercato è Nielsen Homescan, che fornisce gratuitamente ai propri utenti un dispositivo per scannerizzare i prodotti che acquistiamo ogni giorno. Periodicamente invieremo tramite internet i dati raccolti e riceveremo in cambio dei punti che potremo convertire in buoni acquisto.

 

Inoltre parteciperemo alle lotterie periodiche con fantastici premi messi in palio dal portale Nielsen: automobili, denaro o viaggi da favola. Guadagnare online senza cambiare le nostre abitudini oggi non è solo possibile, ma facilissimo.

 

🔍 GUIDA COMPLETA: Come funziona Nielsen Homescan

 

 

 

 

9. Giocare alla roulette

 

 

Il gioco d’azzardo può essere sicuramente un metodo molto rapido per guadagnare anche somme ingenti, ma come tutte le scorciatoie può rivelarsi anche molto rischioso.

 

La roulette, però, è considerata uno dei giochi più prudenti, perché è possibile scegliere quanto giocare e più che altro abbiamo a disposizione una grande varietà di puntate.

 

Esistono infine molti modi scientifici per assicurarsi un lento ma sicuro gruzzoletto, e uno di questi è puntare sul rosso e sul nero, raddoppiando la posta per ogni volta che non azzecchiamo il colore, e ricominciando dopo ogni vincita. Per esempio: 1 sul nero, esce rosso; 2 sul nero, esce rosso; 4 sul nero, esce nero: abbiamo vinto 8 giocando 7. Adesso ricominciamo così. In questo modo, se fosse possibile puntare all’infinito, vinceremmo di sicuro sul lungo termine, ma i casinò online hanno un limite massimo prefissato sulle giocate, mentre nelle sale da gioco vere e proprie non è permesso utilizzare questo trucco.

 

 

 

 

10. Guadagnare Bitcoin gratis

 

Partiamo dal principio: il Bitcoin è la moneta virtuale più famosa a livello mondiale, e proprio questa sua caratteristica la rende anche la più sicura e affidabile.

 

Il suo valore è variabile, perché ha oscillazioni di mercato molto forti, ma negli ultimi anni è salito vertiginosamente, arricchendo molte persone che ci avevano scommesso.

 

Ed è a questo punto che ci chiediamo: come possiamo fare per guadagnare Bitcoin gratis?

 

Iniziamo ad aprire un portafoglio virtuale su uno dei wallet bitcoin più conosciuti per esempio Coinbase.

 

Sarà lì dove conserveremo le nostre criptomonete, operazione fattibile online in poco tempo, e dalla quale, in alcuni casi, riceveremo delle frazioni di Bitcoin come premio di benvenuto.

 

A questo punto possiamo anche procedere all’acquisto di Bitcoin – o frazioni di questo – come investimento, oppure possiamo decidere di investire in borsa sul Bitcoin, scommettendo sull’ascesa o sulla discesa del valore della moneta virtuale.

 

Non tutti sanno, però, e qui arriviamo al nocciolo della questione, che esistono dei siti web chiamati Faucets (rubinetti in inglese), che regalano frazioni di Bitcoin ogni giorno, in cambio di alcune azioni che dovremo eseguire, per esempio guardare dei video pubblicitari, entrare in alcune pagine web, giocare a videogiochi e altre piccole attività che ci porteranno via un po’ di tempo in cambio di un guadagno sicuro.

 

Queste pagine che andremo a visitare sono di solito piene di pubblicità, e quindi fanno guadagnare soldi a chi le realizza, e in seconda battuta dei bitcoin a noi che le visitiamo.

 

Le faucets più famose sono:

  1. Freebitcoin

  2. Adbtc

  3. Btcclicks

 

11. Fare soldi con il nostro smartphone

 

 

Lo smartphone è diventato un oggetto indispensabile dal quale raramente ci separiamo, perché condensa in pochi grammi di tecnologia gran parte della nostra vita e delle nostre relazioni sociali: li usiamo per ascoltare la musica, per informarci, per giocare e divertirci, per viaggiare, per fare acquisti e per comunicare con il mondo esterno; a volte anche per accendere l’aria condizionata o la lavatrice.

 

Perché, allora non utilizzare lo smartphone anche per guadagnare soldi con internet?

 

No, non è uno scherzo o una provocazione: racimolare qualche soldo con il nostro smartphone è possibile.

 

Anzi, esistono molte modalità di guadagno usando il telefono, da casa, dall’ufficio o da dove vogliamo. Vediamone alcune insieme.

 

Cashpirate

 

Cashpirate permette di fare soldi attraverso il nostro smartphone, in modo molto semplice.

 

Iniziamo a dire che Cashpirate è un applicazione disponibile per Android e scaricabile sia per smartphone che per tablet.

 

Dopo aver scaricato l’App, basta andare a visualizzare le proposte di lavoro e guadagnare direttamente seguendo alcune semplici indicazioni.

 

In che cosa consistono le offerte di lavoro? Per esempio guardare un video online, oppure partecipare a un sondaggio, invitare altre persone a iscriversi all’App, scaricare altre applicazioni consigliate.

 

Più facile di così!

 

🔍 OPPORTUNITÀ: Quanto si può guadagnare con Cashpirate?

 

 

ByMyEye

 

Un'altra App molto conosciuta si chiama ByMyEye.

 

Un nome curioso, ma possiamo facilmente capire di che cosa si tratta: dobbiamo trasformarci negli occhi di qualcun altro.

 

Vediamo come funziona. Intanto dobbiamo installare l’App sul nostro smartphone, poi controllare la mappa proposta: intorno a noi troveremo dei punti di interesse, che rappresentano piccoli lavoretti retribuiti.

 

Per lo più si tratta di rilevazioni nei negozi per conto di aziende molto conosciute: dovremo controllare l’esposizione di alcuni prodotti nei negozi e nei supermercati, i prezzi, raccogliere informazioni sui prodotti, sulle promozioni e così via.

 

Un lavoretto extra ottimo per il tempo libero, che possiamo sfruttare ovunque siamo.

 

Dreamstime

 

Dreamstime è invece un App rivolta ai fotografi professionisti e amatoriali, che permette di vendere i propri scatti.

 

Dobbiamo scaricare l’App, completare l’iscrizione e caricare le nostre immagini, che verranno acquistate da altri utenti.

 

Dreamstime ricompenserà ogni transazione con una percentuale sulle vendite.

 

Ti Frutta

 

Un’altra App dal nome curioso è Ti Frutta. Molto innovativa, permette di guadagnare soldi su internet semplicemente facendo la spesa in un supermercato e acquistando uno o alcuni prodotti indicati dall’App.

 

Ne abbiamo viste soltanto alcune, ma esistono decine, centinaia di applicazioni per guadagnare con il nostro smartphone. Proviamole subito!

 

 

 

12. Trading online

 

 

Il trading online oggi è considerato uno dei modi migliori per guadagnare online, perché è uno strumento semplice da usare e alla portata di tutte le tasche: possiamo investire somme considerevoli o pochi spiccioli, cercare investimenti di lungo periodo o altri più rischiosi, ma con una posta in palio molto più alta.

 

Volgiamo investire sui mercati finanziari e iniziare da subito a guadagnare con il trading online?

 

È facilissimo investire, basta andare su un sito web specializzato e dare un’occhiate alle infinite possibilità che offre il mercato.

 

Scegliere il titolo che fa per noi e puntare la somma che vogliamo.

 

Guadagnare invece non è così facile!

 

Sul lungo periodo dovremo studiare l’andamento dei titoli, cercare informazioni attendibili e aprirci la strada verso il successo, facendo attenzione perché in questo settore è facile perdere tutto da un giorno all’altro, ma soprattutto non arrendiamoci davanti alle prime difficoltà.

 

 

 

13. Scrittura Freelance

 

Un lavoro molto in voga sul web è quello della scrittura da Freelance.

 

Sul web troviamo molti siti, per esempio Fiverr, che funzionano da intermediari tra gli scrittori e le aziende che hanno bisogno di articoli.

 

In questi siti possiamo creare un profilo e proporci come scrittori o copywriter, inserire per esempio un prezzo a seconda del numero di parole e dei tempi di consegna, e saremo contattati direttamente dai committenti del lavoro.

 

Riceveremo le indicazioni per i contenuti e la forma dell’articolo, potremo contrattare sul prezzo e su altri dettagli, fino a trovare un accordo e iniziare a far andare le dita sulla tastiera.

 

Alla fine del mese potremo ritenerci soddisfatti e portarci a casa uno stipendio o un bel gruzzoletto extra.

 

 

 

14. Traduttore

 

Il lavoro di traduttore ormai si è spostato sul web. Grazie ad alcuni siti specializzati freelance, possiamo guadagnare da casa offrendo i nostri servizi a persone o aziende che hanno bisogno di tradurre testi più o meno lunghi.

 

Basterà creare il nostro profilo su uno dei siti e proporci come traduttori da una lingua ad un’altra. Se abbiamo competenze di questo tipo, è un lavoro da non sottovalutare, perché nel mondo globalizzato di oggi la richiesta di traduttori è molto alta. I due migliori marketplace per traduttori sono: Fiverr e Technicis group.

 

 

 

 

 

15. Fotografo Freelancer

 

 

Uno dei migliori modi per guadagnare online però è quello di trasformare la nostra passione in un vero e proprio lavoro.

 

Come? Niente di più facile: se per esempio abbiamo la passione per la fotografia, possiamo trasformarci in fotografi freelance e vendere i nostri scatti in uno dei moltissimi portali che offrono questo servizio, mettendo in contatto i fotografi con chiunque abbiamo bisogno di immagini, dalla grande azienda all’ufficio comunicazione più piccolo.

 

Con internet, in particolar modo con la pubblicità sui social network, le immagini sono diventate molto richieste: possiamo cimentarci con oggetti di uso comune o paesaggi, avvicinarci a un settore di nicchia per specializzarci, oppure continuare con gli scatti che più ci appassionano: le possibilità sono infinite.

 

 

 

16. Altri tipi di lavoro freelance

 

 

Con internet, possiamo fare soldi come freelance da ogni angolo della Terra, ma soprattutto possiamo inventarci un vero e proprio lavoro e proporlo a chi vogliamo.

 

I siti freelance, infatti, non ospitano soltanto freelance come scrittori, traduttori o videomaker, ma troviamo davvero di tutto: cantanti, musicisti, fotografi, programmatori, analisti di dati, consulenti legali o finanziari, disegnatori e tanto altro ancora. Una buona possibilità per mettere a frutto le nostre competenze e ottenere un po di soldi.

 

 

 

 

17. Youtuber

 

Quello dello Youtuber, oggi, è un lavoro a tutti gli effetti.

 

Non una suggestione e neppure un modo per arrotondare lo stipendio con qualche soldo extra: per molte persone è ormai un mestiere stabile, e per alcuni di questi è diventato un trampolino di lancio per il successo e per un conto in banca da capogiro.

 

A volte non servono attitudini particolari, basta essere persone simpatiche, divertenti, e il gioco è fatto.

 

Ma vediamo nel dettaglio come iniziare a lavorare con Youtube.

 

Partiamo dall’inizio: Youtube conta un numero di utenti giornalieri spaventoso in tutto il mondo, gli youtuber nostrani più famosi arrivano ad avere anche 30 milioni di iscritti al proprio canale, una cifra che possiamo quantificare in qualche milione di euro l’anno di guadagno.

 

D’altra parte è anche vero che la maggior parte degli youtuber non arriva a mille euro.

 

Possiamo contare approssimativamente un guadagno di 1,50€ ogni 1000 visualizzazioni, più i proventi degli accordi pubblicitari che possiamo allacciare.

 

Come funziona?

 

Semplicissimo: dobbiamo creare un canale Youtube e caricare i nostri video, arrivare a un numero importante di visualizzazioni e chiedere una partnership a Google attraverso il servizio pubblicitario del colosso americano, con Google AdSense.

 

In questo modo trasformeremo le visualizzazioni in denaro contante.

 

Ovviamente dobbiamo seguire alcune regole di legge come il rispetto del copyright e la decenza dei video caricati, insieme ad altri principi dettati dal buon senso: la qualità dei video è molto importante, ma non avremo bisogno di strumentazioni molto costose, bastano una videocamera in Full HD e un banale software di editing video, magari insieme a un buon microfono per registrare gli audio, ed eventualmente un mixer.

 

Scegliamo un nickname simpatico e facile da ricordare e partiamo da contenuti sui quali ci sentiamo competitivi, inserendo titoli pertinenti per i nostri video.

 

Gli youtuber che hanno avuto successo non sempre hanno proposto contenuti originali, la maggior parte di loro non aveva competenze tecniche o specifiche, spesso anche il caso o la fortuna possono fare la differenza tra il successo e l’indifferenza.

 

In ogni caso, se abbiamo intenzione di intraprendere questa strada e diventare uno youtuber di successo, o se soltanto ci siamo messi in testa di lavorare da casa guadagnando online, l’impegno e la passione ci porteranno sicuramente, magari alla lunga, risultati positivi.

 

Quindi mettiamoci al lavoro e soprattutto divertiamoci in quello che facciamo: l’entusiasmo è contagioso!

 

 

18. Vendere un ebook

 

Scrivere, pubblicare e vendere un ebook può essere una strada – e per alcuni scrittori di successo lo è stata – per dare un’opportunità al proprio talento: opportunità che oggi il mondo dell’editoria tradizionale non è in grado di offrire alla maggior parte di noi, per tutta una serie di ragioni che non staremo qui a elencare.

 

Esistono proprio per questo dei portali specializzati che offrono agli aspiranti scrittori la possibilità di pubblicare un ebook e di venderlo online.

 

Stiamo parlando per esempio di Amazon e del sito ilmiolibro .it, ma ce ne sono molti altri.

 

Sono dei veri e propri marketplace – come la vetrina e gli scaffali di una libreria fisica – e offrono la possibilità di curare ogni dettaglio del proprio libro, che si tratti di narrativa, biografie, manualistica o saggistica.

 

Possiamo decidere il prezzo, la copertina, se regalare un’anteprima ai lettori, i dettagli di formattazione del testo e tante altre cose.

 

Oltre alla soddisfazione di vedere il proprio lavoro a disposizione di tutti e all’emozione di controllare il numero di copie acquistate ogni giorno, per ogni copia venduta otterremo una buona percentuale.

 

Pubblicare un ebook non costa praticamente niente, ma può regalare grandi soddisfazioni.

 

Perché non provarci?

 

Tiriamo fuori quei romanzi nel cassetto e diamo loro un’opportunità.

 

 

 

 

19. Vendere info prodotti

 

Vendere info prodotti sul web è molto semplice e ci permetterà di fare soldi senza avere competenze tecniche informatiche.

 

Come? Vediamolo insieme.

 

Gli info prodotti sono oggi uno degli strumenti più redditizi per guadagnare online, perché il mondo dell’informazione e soprattutto della formazione si è spostato già da molto tempo sul web.

 

Supponiamo che abbiamo intenzione di imparare qualcosa, magari qualcosa che ci serve per il nostro lavoro.

 

La prima cosa che facciamo è quella di dare un’occhiata online, leggere qualche articolo su siti o blog specializzati, far maturare il nostro interesse e… alla fine compreremo un libro o magari un videocorso per approfondire l’argomento.

 

Un info prodotto infatti non è altro che un prodotto online che contiene tutte le informazioni necessarie per apprendere qualcosa, ovvero una guida specialistica.

 

Per vendere info prodotti su internet e guadagnare da casa 24 ore al giorno e 365 giorni l’anno è importante non soltanto creare una guida ben fatta, ma mettere anche mettere in piedi un vero e proprio programma di marketing con campagne ad hoc per attirare contatti e trasformali da potenziali clienti in conversioni.

 

La strategia migliore per vendere i nostri info prodotti online è quella di analizzare i mercati di nicchia e scegliere un argomento sul quale ci sentiamo esperti, ma a volte non abbiamo competenze così specifiche, quindi dovremo ripiegare per un affiliazione, ovvero trovare info prodotti di altre persone o società e limitarci alla parte commerciale, cioè venderli, ricavando una commissione e un guadagno extra per ogni conversione che riusciremo a fare.

 

Facciamo una piccola ricerca sul web e vediamo quali sono gli argomenti più richiesti, il risultato sarà sorprendente e magari troveremo un argomento sul quale siamo molto ferrati: le possibilità sono infinite, dal giardinaggio al bricolage, dalla competenza professionale alla gestione della casa e dei figli.

 

Possiamo creare un file audio, un ebook, un video corso e molto altro ancora. Cerchiamo di immedesimarci nel nostro potenziale cliente e mettiamoci all’opera.

 

Con un buon info prodotto cominceremo a guadagnare da subito.

 

 

 

 

20. Vendere oggetti usati

 

 

La vendita di oggetti usati è un’attività che esiste da sempre, ma con internet ha avuto una forte spinta, cavalcata in questi ultimi anni da molte persone, complice anche il ritorno della moda vintage e la crisi economica.

 

Superfluo spiegare di che cosa si tratta, ci limiteremo quindi a qualche consiglio: esistono molte piattaforme per vendere oggetti usati sul web, occhio ai termini e alle condizioni, ai pagamenti e alle commissioni; un buon metodo è quello di comprare stock di oggetti a poco prezzo, senza limitarci a svuotare la nostra cantina o quella degli altri: con un po’ di pazienza rivenderemo tutto ricavando anche cifre considerevoli.

 

È insomma un' attività alla portata di tutti.

 

Comunque meglio iniziare svuotando la nostra cantina.

 

 

 

 

21. Creare un negozio online

 

Il futuro del commercio, è già online.

 

I negozi di quartiere chiudono il bandone, anche la grande distribuzione è in difficoltà, tutto questo perché i negozi tradizionali che eravamo abituati a vedere a vivere, si sono spostati sul web: nessun costo di affitto o di utenze, nessun magazzino, maggiore facilità di reperire i prodotti e possibilità di fare acquisti da ovunque e in qualunque momento. Ecco la forza del commercio sul web.

 

Oggi non servono competenze tecniche per aprire un negozio online, perché con internet troviamo anche portali per costruire il nostro negozio con grande semplicità.

 

È tutto automatizzato, bastano un po’ di gusto estetico e tanta voglia di mettersi in gioco.

 

Wix è il portale più famoso per costruire il nostro sito internet in pochi semplici passi e con un costo davvero irrisorio.

 

Perché non provare da subito a creare un negozio online con Wix?

 

 

 

 

22. Dropshipping

 

Non tutti conoscono il dropshipping, ovvero una nuova modalità di vendita che si è appunto affermata sul web.

 

Con il dropshipping, in poche parole, possiamo vendere i prodotti che vogliamo senza però doverli prima acquistare, quindi senza spese e senza rischio imprenditoriale.

 

Il dropshipping è infatti un modello di business che ci consente di vendere online tutti i prodotti che vogliamo senza dover sottostare a tutti quegli adempimenti noiosi e costosi del commercio tradizionale: niente acquisti, niente magazzino, niente rischio di impresa o costi legati allo spazio fisico, alle spedizioni, alla conservazione dei prodotti.

 

Con il dropshipping infatti non faremo altro che metterci in affari con un fornitore e vendere prodotti o servizi al posto suo.

 

Sarà inoltre lo stesso produttore a curare la fase, oltre che di produzione e conservazione, di spedizione a casa del cliente.

 

Per esempio se volessimo vendere una maglietta che ha un costo di 10 euro e volessimo un profitto di 12 euro, dovremmo venderla a un prezzo di 22 euro.

 

Solo in caso di vendita, dovremmo sborsare 10 euro al fornitore, occupandosi quest'ultimo della produzione, conservazione e spedizione della maglietta.

 

Noi ci limiteremo a stabilire il prezzo del prodotto e a venderlo.

 

A questo punto non ci resta altro che trovare il fornitore, mettere in piedi un sito web oppure appoggiarci a un e-commerce, e iniziare a vendere i prodotti che abbiamo scelto.

 

Come abbiamo detto, oltre a non avere praticamente costi di gestione del nostro negozio, possiamo lavorare da ovunque e in qualunque momento, e a meno che non ci espandiamo, non avremo bisogno di dipendenti, né di un ufficio.

 

Per vendere qualsiasi prodotto, oggi, bastano un computer e una connessione internet.

 

Qualche nozione di marketing non guasta, ma in fondo investiamo il nostro tempo: vale la pena rischiare, non credete!

 

23. Risparmiare con il Cashback

 

Non tutti sanno che cosa sia il cashback, ma possiamo spiegarlo in poche righe e con un breve preambolo: le trasformazioni dello shopping hanno ottimizzato l’esperienza di acquisto di tutti noi, che ormai ci affidiamo alla rete, a sconti e promozioni per molti dei nostri acquisti.

 

Il cashback si basa proprio su questo, ovvero su un ritorno economico per ogni acquisto effettuato.

 

In sostanza, il cashback consiste in ricevere dei soldi indietro da ogni acquisto che facciamo attraverso il sito cashback in uno dei diversi negozi disponibili. Alcuni di questi siti cashback sono Aklamio, Beruby e Cashbackdeals.

 

 

 

 

24. Diventare tester

 

Uno dei modi più semplici per guadagnare soldi online, sicuramente alla portata di tutti, è quello di diventare un tester, ovvero un consumatore che testa i prodotti o i servizi per le aziende.

 

Detta così, sembra fin troppo facile: un’azienda ci regala un prodotto e ci paga pure per usarlo!

 

E in effetti le cose non stanno molto diversamente: le aziende infatti spendono molto nel marketing, ovvero per capire che cosa piace ai consumatori e come, quando e perché usano certi prodotti.

 

In questo modo però possono effettuare una vera e propria ricerca di mercato sul campo, e se ci pensiamo bene, con una spesa molto limitata.

 

In linea di principio esistono due strade per lavorare come tester: la prima è quella di ricevere i prodotti gratis da un’azienda e fornire in cambio un’opinione sul prodotto che abbiamo testato; nella seconda invece proveremo un applicazione o un sito e veniamo pagati se troviamo e segnaliamo un bug.

 

 

 

25. Fare coaching in rete

 

Ognuno di noi ha una specializzazione in qualcosa, anche se a volte non ne siamo coscienti.

 

Ognuno di noi, molto spesso, saprebbe dare il consiglio giusto a qualcuno che si trova in difficoltà, magari soltanto su un preciso argomento, e soltanto perché quello che sappiamo lo abbiamo scoperto sulla nostra pelle: tutti o quasi siamo stati figli, genitori, amanti o lavoratori…

 

Ecco, fare coaching significa proprio questo, aiutare le persone a migliorarsi, e possiamo farlo da casa.

 

Ma che cosa è e che cosa fa un coach?

 

Il coaching nasce in America dall’ambiente sportivo, ma presto si trasforma in una figura importantissima nelle aziende, capace di migliorare non soltanto il lavoro ma anche la vita dei professionisti che desiderano raggiungere i loro traguardi e i risultati aziendali prefissati.

 

Oggi esistono molte figure di coach, da quello aziendale a quello generico (il life coach), passando per argomenti come l’amore, la salute, il benessere spirituale o l’aiuto per i genitori con figli magari adolescenti.

 

Comune a tutti i coach online è il fatto che bastano un computer e una connessione internet, magari con l’ausilio di un banale software come Skype o Hangout per gestire il rapporto con i clienti.

 

Se abbiamo la voglia di aiutare gli altri e buone doti comunicative e di empatia, possiamo iniziare a far soldi da subito trasmettendo il nostro sapere a tutte le persone che hanno bisogno di un aiuto per migliorarsi o per venire fuori da una situazione o da un periodo difficile.

 

Con il coaching online possiamo guadagnare molto bene e farlo diventare, oltre che la nostra passione, il nostro lavoro per la vita.

 

Esistono anche molti corsi per apprendere le pratiche del coaching: se vogliamo saperne qualcosa di più, possiamo reperire sul web tutte le informazioni necessarie.

 

Che cosa stiamo aspettando?

 

Basta attivare il nostro sito internet, la nostra pagina facebook o il nostro canale youtube per crearci dei contatti, e se saremo all’altezza e aiuteremo davvero qualcuno, il passaparola farà il resto.

 

Costruiamo il nostro futuro e raddrizziamo quello delle altre persone, ottenendo un ritorno economico.

 

2,723 visualizzazioni