Serie D: la Lavagnese sfiora il colpaccio, vittoria sfumata al 95'.

A piccoli passi i ragazzi di Nucera conquistano autostima, oggi però a caro prezzo.

La sfortuna inizia prima che cominci la partita, durante il riscaldamento infatti El Hadj Katim accusa un lieve affaticamento che fa propendere il mister bianconero a non schierarlo dal primo minuto e a sostituirlo con Righetti.

La prima occasione è per Gianmarco Basso che viene servito in profondità ma anticipato di un soffio dall'uscita di Vettorel. Al 14' un'altra ghiotta occasione capita a Perasso che viene servito sul dischetto da Luca Oneto ma il 7 bianconero è lievemente in ritardo e non coglie l'occasionissima.

Al 22' ancora la Lavagnese pericolosa con Edo Oneto che si esibisce in una splendida rovesciata che supera però di poco la traversa. Poi si sveglia il Savona, al 26' Tripoli scalda le mani a Nassano e un minuto più tardi è D'Ambrosio a spingere in rete da pochi passi il rasoterra in area di Giovannini.

Al 35' Alluci prova l'azione personale ma la sua conclusione si spegne a lato. Al 39' bianconeri che pervengono al pareggio grazie alla conclusione di Gianmarco Basso servito splendidamente da Righetti.

La prima frazione si chiude con la rete annullata giustamente al Savona, tiro di Tripoli ribattuto prontamente da Nassano, l'accorrente Disabato deposita in rete ma in posizione irregolare.

Il secondo tempo si apre con una pericolosa incornata di Queirolo che sugli sviluppi di un corner non trova la porta di un nulla.

Nel giro di sei minuti dal 53' al 59' i due mister ridisegnano l'assetto dei team, Siciliano inserisce Albani e Buratto al posto di D'Ambrosio e Fricano mentre Nucera getta nella mischia Romanengo e Bonaventura al posto di Bagnato e Alluci autore di una grande prova.

Al 62' e al 65' è ancora il solito Tripoli ad essere pericoloso ma a sparare sempre alto da posizioni favorevoli.

Al 66' il gol lampo, Righetti da vero assist-man serve in profondità Edo Oneto che da posizione defilata infila chirurgicamente l'estremo biancoblù.

Al 70' clamorosa occasione sui piedi di Buratto che dal limite calcia malamente fuori.

Al 73' Vita sostituisce Lo Nigro e sei minuti più tardi Di Pietro rileva l'esausto Righetti. All'80' un'altra grande conclusione di Tripoli disinnescata dal sempre presente Nassano e tre minuti dopo la conclusione fuori misura di Di Pietro.

Nel concitato finale di gara ancora tre cambi, nel Savona Pertica sostituisce Marchio e nella Lavagnese Bacigalupo e Di Lisi rilevano Edo Oneto e Perasso, ma proprio ora la sorte è in agguato, infatti un intervento da giallo del neo entrato Di Lisi viene tramutato in rosso per una clamorosa svista del direttore Grasso di Ariano Irpino che vede il gesto di scuse del numero 14 bianconero a Pertica e non vede la reazione del 13 locale, ne nasce un parapiglia di fronte al primo assistente Cassano di Saronno che non interviene e la Lavagnese si ritrova all'ultima azione senza la torre centrale difensiva.

Come la più classica delle beffe punizione calciata nel mezzo dell'area, sponda di un savonese per Ghinassi che da pochissimi passi insacca il gol del pareggio, comunque meritato.

Davvero un peccato per aver perso altri punti importanti ma con la consapevolezza che fino ad ora la Lavagnese ha lottato e mostrato i denti a tutti e non mancherà di farlo già mercoledì nel recupero della 4^giornata al Macera di Rapallo contro il Ligorna in una partita fondamentale da vincere.

SAVONA: Vettorel, Castellana, Marchio (84' Pertica), Lo Nigro (73' Vita), Rossini, Ghinassi, Giovannini, Fricano (56' Buratto), D'Ambrosio (53' Albani), Tripoli, Disabato.

A disposizione Guadagnin, Lazzaretti, David, Tissone, Siani. All. Sandro Siciliano. LAVAGNESE: Nassano, Casagrande, Oneto L., Avellino, Bagnato (59' Romanengo), Queirolo, Perasso (90' Di Lisi), Basso G., Righetti (79' Di Pietro), Alluci (59' Bonaventura), Oneto E. (87' Bacigalupo).

A disposizione Migliorati, Di Vittorio, Biancato, El Hadj Katim. All. Gianni Nucera.

Arbitro Signor Gianluca Grasso di Ariano Irpino (AV).

Assistenti Signori Alessandro Cassano e Salvatore Nicosia di Saronno (VA).

Ammoniti Marchio, Rossini, Fricano, D'Ambrosio, Tripoli, Buratto (S) - Oneto L., Queirolo, Righetti, Romanengo (L).

Espulso al 95' Di Lisi (L).

Possesso palla: 51 - 49 %

Tiri (in porta): Savona 13 (6) - Lavagnese 8 (3).

Calci d'angolo 6 - 3.

Falli commessi: 25 - 16.

Reti: 27' D'Ambrosio, 39' Basso G., 66' Oneto E., 95' Ghinassi.

#seried#seried #campionatoditalia#campionatoditalia #centannidilavagnese#centannidilavagnese #primasquadra#primasquadra #S#SAVLAV #s#savonalavagnese

237 visualizzazioni